This blog is moderated! Dot not leave anonymous messages because I won't even open them and will directly reject them. Any attempt to spam this blog ends directly in the spam filter of my gmail account.

Friday, May 29, 2009

The after-math of the Final!

Apparently the police managed to keep the waters calm the other day... and apparently most of what went wrong was hidden so that the World could praise the wonderful job done by security...
What they didn't tell is:

- 72 people were arrested for selling alcohol even though the law said not to.
- 4 drunken British supporters decided to jump into the Tiber and take a swim... too bad they were too drunk and the firemen had to come up with some sort of rescue team for them.
- a couple of dozens of stores downtown were smashed.
- people jumped into the fountains to celebrate causing damages to the monuments.
- an American tourist was mistaken for a British supporter and got stabbed.

It could have gone worse but... it could have gone better as well.
The city transportation was affected: subways and buses didn't work all that well and some lines were blocked.
People who lived in the city and worked downtown could not work ever since the morning of the final because people were cheering, singing and smashing things making noise (drunk) since the earlu hour of the day... not caring for the fact that their celebration happened on a week day... AND PEOPLE WORK!

If I were to tape the curses that the next day the cleaning people were muttering... I would start now and end next week. The city was a junkyard!

Rome is not a clean city and the Romans keep it filthy but downtown is usually a spotless jewel (except for cigarette butts between the paving stones)... on behalf of those who care for the city, use trash cans and yell at the tourists not to climb over the lions on Piazza del Popolo cuz: 1) It ain't your home, buddy, and you can't do what you like 2) those things are getting shiny from erosion and marble gets infected but skin's bacteria....

I would like to say:

Thank you for trashing a place which is not yours... and I would like to remind you that the saying "when in Rome do as the Romans" does not mean you can damage fountains and smash windows and be unpolite! (<--- this is sarcasm, in case you haven't noticed).

Rome has been invaded and ransacked by Barbarians hundreds of times... you won't be the last ones!

Thursday, May 21, 2009

Sono comparsi nuovi gashapon su Pet Society
pet society gashapon
Il tema di questa volta è favolistico. Anche i nuovi diorama sono animati sebbene non ai livelli dei primi tre (che avevano vere e proprie azioni mentre qui i personaggi si limitano a dondolare).
Il primo in tema: principessa e unicorno salvati dal drago dal principe. Inquietante la principessa senza volto.
Il secondo tema: Mago di Oz. Manca Toto.
Il terzo Tema: Riccioli d'oro è secondo me il più carino e completo non fosse altro che gli orsetti mi ricordano un po' per stile Chack Mori.

Anche nei videogiochi i gashapon prendono piede dunque... e Pet Society non è da meno.

For all of you who will find themselves in Rome on May the 27th and can read this.

The city will be crowded with British Hooligans and therefore will be veeeery dangerous.

Don't go to the train station in Termini and don't use the Subway.
On the 27ththere will be over 10.000 supporters who'll get to Rome and try to get a ticket to the game... and won't find it. That's because, let's get real, the Stadium capacity can take only so many idiots in after which the level of idiocy would make the structure collapse. And even though there will be people willing to pay half or a full paycheck in order to go see the game - with this crisis! - they will not find tickets. Therefore... People with no tickets will roam the streets of Rome and will be pissed and probably will try to get into a Bar and watch the game getting drunk.
If I remember correctly there will be NO ALCOHOL SELLING ON THAT DAY and bars will close and liquor store won't open at all. That means that some of these folks (because others may manage to get drunk in restaurants) will not be able to get drunk - their second favorite sport after soccer - and will be very very angry.

Trust me you don't want to find yourself in the path of an angry hooligan.

The city of Rome has established escorts and a guided path to the stadium that most hooligans must be forced to follow. Usually POLICE takes them to the stadium by bus. Unfortunately there's too many of them and they will always find a way to avoid police.

No matter how hard the Police has tried to escort them and protect the city in the past few years... EVERYTIME HOOLIGANS HAVE COME TO ROME THEY HAVE TRASHED IT! Every year a little less, yes, because we learn no to let them roam free too much and the police tries to contain them and keep the damage to the minimum. The ill intention is on the supporter's side though and if it were for me I would totally forbid the soccer league to have their shity finals over here. Will you pleeeeease build a stadium in a desert and drop them there to kill each other in a uncivilized manner without us citizen getting involved?

Now Rome isn't the tidies and safest city in the world, it is not. But to have people come from the outside, trash it and then say we are the dangerous ones makes me really really mad!
I am the first one to say Italians don't deserve Italy, they don't keep it well and they are deep inside a third world nation type of population (as if good manners and ethic had never entered their homes).... soccer supporters are the worst kind too but the British Hooligans are THE WORST type of supporters. Common sense doesn't live in their heads. All they know is violence.

I have seen Rome trashed so many times. To see them climb on monuments and destroy stores and bars doesn't thrill me at all.

That is why I reccomend you don't come to the city on that day. This is an age of needless violence in places were wealth created more problems than good things... because people doesn't even know how to fight for things with intelligence and why they should do it.
I think this crisis'll teach a things or two to these fellas. But when it comes to sport that is the most useless type of violence.

Soccer as a sport has died in the 90's. After that it's become something else: business, corruption, mafia and so on.
Now to make this type of thing the center of your life is pretty damn stupid - that's how I see it. Spend your life in a more useful way and use your faith to believe in the goodness your arms would do if they were to cultivate the soil! Go grab a shovel and dig, you sucker!

But since soccer is also a substitute for war, cuz men are in need for sheer violence, please don't call yourself part of nature and don't get surprised if nature kills you to get rid of you: you are a dangerous little thing. Not even animals kill without a reason, there's always a reason for violence in nature... men have a bacteria type of conduct and that is why they manage to be violent for the sake of it.

Don't call yourself a man because you beat your enemy to pulp with an iron pipe. All that strenght and pent up energy you should use it for something useful... else you are no different than a cow pulling a chariot. You are just strong but that's not a quality.

Monday, May 18, 2009

Tutta colpa di Omero

Recently I had the chance to work on the cover of this funny funny book.
When I got called for the project and read the synopsys I was really thrilled! The story was just the kind I liked... where good and bad things live on a subtle string and a just thin line divides them--- and it's just a matter of point of views anyways, in the end... or as Billy Wilder would say: nobody's perfect!
The book should be out soon and available in book stores!!! And guess what? They'll make a movie out of it! I can't wait to have my own copy, actually, and be able to read it on paper as well (since it's very tiring to read from the computer to me)... and of course I am dying to watch the movie. It's the right kind of comedy for me.

Fiorenza Renda is the author. She is quite clever in creating weird characters and pushing them in weird situations. She creates these funny little cameos with odd grandparents and a family one... doesn't always feel related to. Since the protagonist is a woman I can totally related with her and I have to admit it: the fact that there were ostriches in the book... well that's what got my attention in the first place and my vote! Thumbs up!

Tutta colpa di Omero di Fiorenza Renda

Trama dal sito dell'editore:

IliAde,vive a Bologna insieme alla sorella Odissea, al cugino Ulisse e a Circe la gatta. Ha una vita serenamente precaria da qualunque parte la si guardi. Tutto cambia quando a Piero l’inetto, suo ex fidanzato, viene la bella pensata di spedirle dalla Colombia una scatola piena di vasetti di pasta di cocaina... Tra medium part time, rocambolesche fughe notturne, ristoranti vietno-magrebini e struzzi da compagnia, scoprirà che l’amore può davvero ribaltare qualunque prospettiva....

Recentemente ho avuto la fortuna di lavorare sulla copertina di questa bellissima commedia scritta da Fiorenza Renda. Devo ammettere che quando ho letto la sinossi ho capito subito che la storia era il genere che faceva per me... e onestamente il fatto che fosse citato uno struzzo ha messo il carico a bastoni sulla mia già tremolante obiettività... l'idea di base mi ha risucchiata completamente nell'universo di Ade. La protagonista è una donna, più o meno della mia età, precaria come me, con una famiglia alla quale si sente legata per via del sangue e dell'affetto ma che... più di una volta fa pensare "ha sbagliato la cicogna? Era ubriaca?"... Vittima delle stranezze familiari e della gente che si approfitta del suo buon cuore ignobilmente... Ade vive un suo riscatto morale, finale, in una brillante commedia di quelle un po' surreali come solo la vita sa essere e dalla morale quasi alla Billy Wilder del "nessuno è perfetto" che rende il confine tra giusto e sbagliato talmente sottile da poter essere giustificato con un semplice: nella vita è tutta una questione di punti di vista!
Il libro sarà presto in libreria! Wow, distribuzione libraria!
Non solo, pare che ne faranno anche un film (che francamente non vedo l'ora di vedere perché la storia è troppo divertente e si presta anche per la trasposizione cinematografica - anzi è nata per il cinema).
In bocca a lupo de lupis a Fiorenza per i suoi progetti, sono già una grande fan del libro che non vedo l'ora di possedere anche in cartaceo.

Friday, May 15, 2009

Come nasce l'amore per il giappone?

Viaggio all'interno delle

nuove tendenze culturali giapponesi

Sabato 23 maggio 2009 - ore 16,00

Biblioteca Borges - Via dello Scalo 21/2 - Bologna


Paola Scrolavezza
Docente all'Università di Bologna e all'Università Ca' Foscari di Venezia

di Cultura e Letteratura Giapponese - Associazione Nazionale Cosplay

Autori di 100% Cosplay (Jar Edizioni, 2008)

Deborha Daniele

Autrice di Gashapon Hunter (Jar Edizioni, 2008)

Come nasce l'amore per il Giappone? Può nascere dall'interesse per la letteratura, per il J-pop, ma, più frequentemente sono i Manga e gli Anime a creare un pubblico di appassionati.
E da questa prima passione ne nascono altre che hanno trovato anche nei giovani italiani fervidi sostenitori, ecco allora che, durante questo incontro, impareremo a conoscere i Cosplay e i Gashapon.

Il Cosplay, kosupure, ovvero costume ( abito) e play (gioco, ma anche recita), è la pratica che consiste nell'indossare un costume che rappresenta un personaggio dei manga e degli anime (cartoni animati) giapponesi.

I Gashapon, anche noti come /capsule toys, /sono palline di plastica contenenti al loro interno un giocattolo a sorpresa.
Il termine Gashapon è per lo più utilizzato in Occidente sia per descrivere il giocattolo che la macchinetta che lo distribuisce, e deriva dall'unione di due onomatopee giapponesi: Gasha è il suono che emesso dal meccanismo del distributore quando si fa girare la manopola nel depositare le monete e far scendere la pallina di plastica, mentre Pon è il suono emesso dalla pallina che cade nello spazio preposto alla sua raccolta!

Il Tutto può essere

tradotto come un modo

per trasformare la fantasia

in realtà!

Vi aspettiamo!


Per informazioni

Ufficio Stampa
Jar Edizioni
Via Libia 66
40138 Bologna

Wednesday, May 13, 2009

Terrore... o no?

Pontecorvo, chiesa di San Bartolomeo... di questa chiesa per anni ho avuto un
terrore allucinante (e non è un modo di dire)... da piccola mi costringevano a entrarci durante la festa di San Giovanni e io non sopportavo l'idea di metter piede al suo interno.

E' una chiesa assai semplice e bella, sita su un luogo ideale che domina l'intera valle, arroccata su uno spuntone di roccia e collegata al resto della città tramite un ponte. Di recente l'hanno anche rifatta (una volta dentro era in pietra, era scura, era medioevale... adesso è modernamente orrenda). Ma il motivo del mio terrore era questo affresco qui:

Più tragico del tragico, un San Giovanni decollato sito sotto il rosone... dal quale non riuscivo a distogliere lo sguardo. Ricordo che piangevo chiedendo a mia mamma di uscire perché sentivo la puzza del sangue, come quando entri in macelleria. Che immagini allegre nei nostri luoghi di culto, eh?

Che belle cose mostriamo ai nostri bambini! Non che si debba sempre proteggerli da tutto eh, ma che bisogno c'è di avvicinarli alla fede con immagini così sensazionaliste?

Ma guardiamo attentamente questa immagine.

A distanza di tanti anni trovo ancora che sia pazzesco che si ritrovi all'interno di una chiesa un'immagine così cruenta. Anche se la nostra religione ci porta ad adorare immagini di martirio/violenza e strumenti di morte e tortura come simboli sacri... c'è modo e modo di riprodurre un martirio e una croce! Questo è un pugno nello stomaco!
L'anatomia del collo, l'espressione del volto di Giovanni sono davvero strumenti di terrore. Più che pietà per il povero Battista provi pietà per te stessa che ti ritrovi a guardare una simile atrocità... cioè non ci bastano i telegiornali, anche l'affresco fa sciacallaggio voyeristico?

E poi... sempre con sti moniti e minacce. Dov'è la porta? La chiesa mi puzza di macelleria...
Da piccola mi sentivo disgustata e questo affresco mi rendeva San Giovanni particolarmente antipatico.

Ma così nessuno vuole farsi martire, cavolo, se diventi cristiano perdi la testa e a decapitarti è proprio la mascotte di un detersivo!

Ed ecco il vero terrorismo che mi sfuggiva quando ero bambina... o forse era talmente inquietante che preferivo concentrarmi sul sangue che colava e sull'allucinazione olfattiva che l'affresco mi suscitava... piuttosto che sul boia e il suo inquietante aspetto!

Si voleva forse renderlo somigliante e Yul Brynner? (Poverello mica sarebbe contento) Invece è il faccione pacioccone di Mastro Lindo che ti fissa dall'affresco.
Un nuovo elemento di terrore nasce nel momento stesso in cui il pensiero mi giunge alle labbra: Cavolo il boia somiglia a Mastro Lindo!... Inquietante!

Alle antiche paure si uniscono nuove inquietudini.

Saturday, May 09, 2009

Gashapon Hunting of the day! - Le nuove prede del giorno.

Nei giorni scorsi ho parlato su
Gashapon Hunter Blog di un bellissimo dono che mi era stato fatto di recente (e ringrazio ancora Francesco per il pensiero, visto che sa bene quanto io sia drogata di queste cosine XD).

In the past few days I mentioned of a present in my other blog dedicated to gashapons and toys.

Ho scritto un post pieno di foto in Gashapon Hunter Blog e vi rimando a quel post perché queste figurine vengono in cofanetti davvero strepitosi! Oggi parlo di acquisti gashaponosi che mi hanno trascinata per Roma nella giornata di ieri che ha previsto anche una fermata di circa 3 ore alla mostra di Hiroshige.

I made a post full of photos because these items come in a very special packaging that is almost better than the toy itself.
Today I'll post some impressions on yesterday's purchases.
I took advantage of the wonderful weather to go and take a walk in Rome.


Se avete la possibilità di visitare la mostra di Hiroshige a Roma vi raccomando assolutamente di non perderla: click. Seguendo il link troverete informazioni utili per andare a visitare tale splendore. Lo spazio della mostra era gestito molto bene, l'installazione dei pezzi (tranne per uno che si era inclinato ed era finito in ombra e un altro il cui sensore troppo suscettibile non faceva che strillare pin-pon a tutti) e la decorazione degli spazi erano davvero adeguati. Mostra suggestiva e rilassante. Il tutto, fondamentalmente, faceva da cornice perfetta a quelle che erano le stampe provenienti dall'academy of art di Honolulu ed era corredato da questo documentario che spiegava esattamente cosa fosse la stampa giapponese... che mi ha fatto decisamente effetto simil "illuminazione". La concezione di acquerello in Oriente e Occidente non è decisamente la stessa!
Ovviamente sono rimasta assai colpita dai pezzi esposti tanto da essermi portata dietro lo sketchbook per mettere su carta quello che credevo di stare osservando: composizione, angolazione e prospettiva. Alcune cose erano decisamente superiori alla mia capacità di analisi!
C'è davvero molto da imparare da questi maestri del passato che sapevano fondersi con la natura in maniera tanto semplice, Van Gogh del resto lo aveva capito e la mostra non si fa sfuggire l'occasione di farlo notare.
Il sottofondo sonoro era assai rilassante, essendo la mostra divisa in zone, ho trovato davvero bella l'idea di mettere i rumori della natura per le parti dedicate agli animali e alle "cartoline di viaggio" ma non ho capito perché, arrivati a Tokyo, mescolati al chiacchiericcio della gente dovessero esserci note di musica da centro benessere invece di qualcosa di più tradizionale. Avrei gradito sentire uno strumento pizzicato e un flauto dolce tanto che quella zona, che ho trovato allegra e geniale nell'allestimento, mi ha un po' disturbata e sottratta dal mio stato meditativo per via dei suoni non sempre graziosi.
In un angolo di quello stesso padiglione si trovava un'area dedicata alla fotografia Occidentale che ricalca le orme di Hiroshige. La cosa fenomenale è stato vedere come le foto, ritoccatte e ridipinte a mano, cercassero di trasformarsi in ukyo-e a loro volta, tanto che davanti all'ennesima foto del monte Fuji ho detto: Pazzesco! Ma che davvero la neve si ferma in questo modo assurdo sul Fujisan? A striscioline?
Suscitando l'ilarità della signorina accanto a noi.

Questa mostra avrebbe fatto impazzire anche i bambini e se avete bambini io vi raccomando di portarli! All'inizio del percorso vi viene consegnato un diario di viaggio e via via, lungo il cammino, troverete dei timbri da utilizzare sul diario. Sono quattro in tutto e riproducono alcune delle stampe presenti!
C'erano diversi bambini alla mostra che peraltro si erano stampati anche le mani XD ma che erano impazziti alla ricerca dei timbrini.
C'è anche una zona laboratorio per giocare con la calligrafia.

Graziosa l'intenzione di riprodurre un giardino giapponese all'inizio del percorso e le signorine preposte a guardia delle opere - questa volta meno paranoiche rispetto alla mostra sui fiamminghi - che indossavano yukata.
Anche il Sakurashu, la giapponeria di Roma, ha alcuni oggetti in vendita nel gift shop... io ho preso cartoline di alcune stampe famose ma non ho trovato quella che più mi piaceva in assoluto.

...cioè questa. L'impressione che ho ricevuto nel guardare queste stampe è stata di collegare l'universo manga alle tradizioni storiche illustrative del Giappone. Molti panorami ricordavano gli sfondi e la semplificazione utilizzata nel colorare i cartoni animati giapponesi. Altre stampe, presentate nella loro variante a colori e in bianco e nero, mi hanno fatto capire dove Tezuka prendesse il gusto per il pointilismo a macchioline che utilizza per descrivere montagne e acque. C'erano momenti in cui, davanti al Fuji, mi fermavo pensando: è il kilimanjaro, adesso salta fuori Kimba!
E' voluta? E' innata? Come noi italiani, tendenzialmente, facciamo disegni dettagliatissimi e anatomicamente piazzati e dita affusolate per via del nostro Rinascimento? E' genetica la cosa o semplicemente ci circondano da tanto di quel tempo da diventare subliminale? Chi lo sa... ma la derivazione dell'uno dall'altro è innegabile e lo spiegano anche tanti manuali di manga. Tuttavia leggerlo è un conto... vedere con i propri occhi in un disegno di Hiroshige quello di Tezuka e viceversa è un altro (e parlo della grammatica del disegno, di stilemi tecnici).
Tra le cartoline ho acquistato queste:

...e questo gufetto appisolato che era troppo grazioso.

Dopo le cose utili torniamo a quelle futili.
After useful things (I talked about the Hiroshige exhibit up here) let's switch back to futile things.

Toys! - Giocattoli.
Mi manca solo un pezzo oramai per terminare il set di Pizza Marco.

I am one piece away to completing the set of Pizza Marco.

Ieri ho acquistato questi due. E' un set fatto molto bene e dettagliatissimo, tutto aerografato. I pezzi erano già montati ma non ho mai trovato difficoltà a montare gli altri pezzi di questo set prima d'ora per cui ritengo che anche questi siano venuti su bene.

I bought these two yesterday. They look gorgeous, so detailed and the airbrushing on them is very precise. I bought them "assembled" already but usually I never had problems with the other pieces from the same set so I figured these two might have come together pretty nicely.

Il pezzo mancante è il seguente....

...Marco sul somarello.
Se lo vedete da qualche parte fate un fischio.

So this is the missing piece: Marco riding the donkey.
If you were to see it somewhere let me know.

Ho anche comperato il kewpie di Atom... lo volevo da tanto... è morbidissimo e antistress.
Questo è da attacco di moe!

I also got this Atom - Kewpie version - that I've always wanted.
It's soft like an anti-stress toy.

It was a sudden moe attack!

Wednesday, May 06, 2009

Perché comperare i manga di Tezuka? Potrei spiegarlo in mille e più parole...
faccio un disegnino invece così è più facile per tutti!

Dunque.... cominciamo col dire che se non lo fai Michio si arrabbia....

Se non gli piace Splendid Love Story figurarsi il Ponte Milvio...


...e non oso immaginare cosa farebbe se ti vedesse con in mano una copia di Febbre del Cuore...


Se non per timore Michio allora leggi Tezuka per Rock!


Se non per Rock pensa al povero, bistrattato, Kimba....


O fallo semplicemente perché Tezuka è...


E perché se non leggi gli originali poi...

mi toccano surrogati e parvenu! TT__TT

Salva un dedasauro dall'estinzione, compra un fumetto d'autore: leggi Tezuka!
Deda is currently working on....

Her new web comic... if I ever get my new website to work!

Una favola per te... print-on-demand books for kids!

stay tuned!

Tuesday, May 05, 2009

Quando semplice è sinonimo di stupido... come direbbero gli Inglesi.

Una catena famosa recita.... rispondiamo punto per punto:

Ecco dei piccoli, piccolissimi accorgimenti per migliorare la vita di tutti i giorni con il vostro uomo:

Humor me... voglio proprio sapere che ti inventi.

1. Cortesemente quando hai finito in bagno lascia TU la tavoletta della toilet SU, non ti costa niente.

Okay, lo faccio ma il water a questo punto lo lavi tu, giusto? Ah, mi raccomando, dentro la tazza col braccio fino al gomito... come facciamo noi... facciamo sparire l'alone giallo dal bordo della tazza, ok?

2. Se cucini qualcosa per un uomo, DEVI includere nel pasto alcuni dei "cibi per uomini": carne al sangue, fritto e birra.

Va benissimo, prima però ti porto dall'assicuratore, metti me come beneficiario e fai il premio bello sostanzioso così nel giro di due anni mi sono sbarazzata di un cretino diventando ricca!

3. Anche se aiuta, ricorda che non e' obbligatorio essere cretini per essere uomini.

E' vero... ma pare ne facciate un diritto e una pratica certe volte! Adesso spiegami perché la caldaia l'ho dovuta aggiustare io, non eri come mGuyver?

4 Shopping, NON e' uno sport.

Ah sì? Allora come mai ci metti 6 ore a scegliere un telefonino? Basta che chiami, no? Sii pratico! Una partita di calcio dura meno!

5. Se ti chiedo di fare sesso a tre con la tua migliore amica e' solo uno scherzo.

Lo credo bene! La mia migliore amica ti odia e lo sai benissimo!

6. A meno che tu non sia d'accordo.

Certo ma poi lei si diverte solo con me... dopotutto è una MIA amica!

7. In questo caso posso fare un filmino?

Assolutamente sì, ma sarà il filmino più breve della storia... sei sicuro di volerlo fare? Dureresti meno di una pubblicità.

8. Se veramente vuoi un "bravo ragazzo" smettila di frequentare quelli sbagliati ma carini.

Se davvero vuoi una brava ragazza smetti di evitare le occhialute perché temi siano più intelligenti di te...resteresti single a vita!
Ehi, i miei occhi non sono sul mio torace, okay?

9. Se un uomo si offre di prepararti una cenetta e ti scongela un pasto pronto, fa finta che sia buonissimo, un bambino che fa i primi passi va incoraggiato con entusiasmo.

Certo, la prima volta... ma nemmeno i bambini si incoraggiano in eterno. Ovviamente questa regola è ignota agli uomini, bambini ed eterno sono la vostra formula preferita.

10. I divi del cinema (e in genere ogni uomo troppo bello) sono tutti GAY, accontentati.

E si accoppiano tra loro. Ah vale anche per le donne gnocche! Speriamo la razza umana si estingua presto!

11. Anche se non sembra, TI STO ASCOLTANDO.

Se stavi ascoltando perché sei uscito di casa con la lampo dei pantaloni aperta?

12. Anche TU puoi invitarmi fuori, e io POSSO avere mal di testa.

Scommettiamo che se ti invito allo stadio il mal di testa ti passa?

13. Se vuoi veramente una risposta onesta non fare domande pericolose.

Ti sto chiedendo se ti sei ricordato di prendere il pane non di risolvere i problemi del mondo. Puoi rispondere onestamente che ti sei dimenticato invece di dirmi che gli alieni ti hanno rapito il portafogli... no?

14. E' OVVIO che vorrei un'altra birra, portamela.

Perché ti sei ricordato di comprarla? E il portafoglio e gli alieni? Se è così alza il culo dalla poltrona e portane una tu a me. Ho sete e ho già aspettato troppo.

15. Cane = maschio=fidato=BUONO ; gatto = donna= infido =CATTIVO.

Ah dunque anche i maschi ragionano seguendo solo il codice binario? Come i computer? Oh, allora non mi stupisco che funzionino solo in mano a persone intelligenti e che si blocchino davanti a dei figliolin di Trojan più carogne di loro.

16. Qualunque scherzo che preveda un danno anche minimo ai testicoli NON E' BUFFO.

Impara che strizzare le tette di una donna come agrumi non è buffo ugualmente ed eviterò di procurarti un ribaltamento del testicolo con una ginocchiata quando stai strizzando.

17. Iniziare una NUOVA discussione per non finire la vecchia NON E' SPORTIVO.

Le discussioni non sono partite di calcio... portare ogni cosa ai tempi supplementari nella speranza che tu faccia un golden goal è altrettanto patetico che vincere una Coppa del Mondo ai rigori. Raffredda il processore su quel discorso ci ritorniamo quando non sarai talmente surriscaldato da essere lento, magari poi, a mente fredda, capisci pure!

18. Non suggerire MAI a un uomo che apparentemente ha perso la strada di fermarsi a chiedere informazioni, NOI abbiamo l'istinto degli uccelli migratori NOI la strada la troviamo SEMPRE, anche se qualche idiota l'ha spostata, non tarparci le ali donna.

Ah, adesso capisco perché la voce nei Tom Tom è quasi sempre femminile... se fossero maschi anche quelli non troveremmo manco la via del gabinetto.

19. No, io quella ragazza in minigonna NON la stavo guardando.

Già, hai sbattuto contro il palo per un improvviso abbassamento della vista!

20. Okay, ho dato solo una sbirciatina.

Almeno lega la mascella mentre lo fai o la gente ti scambierà per un posacenere!

21. Okay e allora? Come se TU non avessi mai guardato un ALTRO fusto.

Era faggio... dovevo andarci a sbattere contro?

22. Io sono il tipo piu' divertente, bello, virile, pieno di successo che tu abbia mai incontrato e tutti i tuoi amici sono d'accordo con me, almeno quelli intelligenti, scarica gli altri.

L'autoipnosi non è mai stata efficace su creature di una certa intelligenza... come mai a te riesce così bene?

23. I tuoi vestiti ti stanno bene, anzi ti stanno stramaledettamente bene, smettila di chiedere

Indosso la tua giacca e ti ho solo chiesto se posso prenderla in prestito, non fare l'isterico.

24. Se vuoi una soddisfacente vita sessuale, non fare MAI finta di avere un orgasmo, se tu falsifichi i risultati i dati immessi non saranno validi e quindi in futuro avrai solo delusioni.

Bene... per la cucina surgelata vuoi essere incoraggiato, per il sesso no...
Ansia da prestazione? La prossima volta non avrò un bel niente da falsificare temo... bravo! Dormire non fa mai male a nessuno!

25. Non confessare MAI un finto orgasmo, sii convincente, entusiasta e grata.

Se NON vuoi veramente una risposta onesta non fare domande pericolose: ti è piaciuto?

26. Non e' necessario dilungarsi sui tuoi problemi tipicamente femminili, in fondo NOI ci facciamo la barba TUTTE le mattine e tu non immagini quanto sia doloroso.

Quanto farsi la ceretta tra le chiappe?
Ce la facciamo anche noi la barba perché voi volete sentire la pelle liscia e vellutata XDDD Facciamo così, tu ti tieni la barba e io mi tengo il bosco, se non trovi la retta via o la cosa ti fa schifo sai cosa provo quando provi a baciarmi appena sveglio col fiato che puzza di cancrena da birra.

27. Se lasci una lozione che sembra shampoo nella doccia, allora E' shampoo

Pensavo che leggere e scrivere si imparasse in prima elementare... ma VOI forse ci arrivate con la laurea?

28. La biancheria sporca si divide in varie categorie, discreta = buon odore, usabile per la partita = odorino, usabile per il giardinaggio = puzzolente. Il tutto e' in pile ORGANIZZATE, quindi se rimescoli i nostri abiti dovrai lavarli tutti.

SE lavo qualcosa di TUO è l'"usabile". l'"odorino" l'ho già buttato e al "puzzolente" ho dato fuoco. Se la ragazza carina seduta accanto a te sul treno si alza e si sposta domandandosi "perché gli uomini puzzano" non ti sorprendere: hai sopravvalutato il tuo "usabile".

29. Si Pamela Anderson e' piu' carina di te, proprio come Antonio Banderas e' forse piu' bello di me,ma nessuno dei due e' qui, quindi accontentati e non fare paragoni .

Mi accontento se tu ti accontenti di avere accanto una persona sennò, qua ci sono i soldi, quello è il sexy shop compratela in silicone che durano più a lungo e non ti rispondono.

30. La mia calvizie/ occhiali/ altezza /impotenza, mi rendono piu' interessante, non osare dubitarne..

La tua puzza ascellare, però, no.

31. Il calcio e' una cosa seria, ma se vuoi parlarmi io sono disponibile, solo aspetta la pubblicita'.

Non sono io che ti parlo è tua madre, non che ci sia molta differenza tra le due, per te... sei talmente preso dallo stupido gioco che coinvolge 22 adulti in mutante che si litigano una palla che non ti sei manco accorto che sono uscita a comperarmi l'intera collezione degli scritti di Marcel Proust (che non è un pilota di formula 1) con la tua carta di credito... te ne accorgerai forse alla fine di Novantesimo minuto. Ma se la tua squadra ha vinto non te ne fregherà neanche tanto e se ha perso sarai troppo occupato a lagnarti per accorgertene. Il calcio è una gran cosa!

32. L'amicizia tra uomo e donna esiste, ma solo tra noi, non credero' MAI che LUI sia solo un amico.

Tra uomo e donna esiste solo l'amicizia... tutto il resto è stato inventato per vendere baci Perugina, fattene una ragione!

33. Ogni donna dovrebbe dire al suo ragazzo "Sai, tu dovresti comprarti una bella auto sportiva, magari rossa fiammante, con quella rimorchieresti molte piu' ragazze, anzi ti presto io i soldi per prenderla... iooo? Nooo ! La mia utilitaria va benissimo"

La parita dei sessi consiste anche in questo: se mi compri una ferrari, baby, non ti rinfaccio un orgasmo finto finché campo. Me la compri?

34. Regola 34: Gli uomini vanno a Riga perchè ci sono un sacco di cose da visitare, vedi

- il Museo delle arti Applicate, aperto nel Luglio del 1989;
- il Museo della fotografia, istituzione nazionale per l'importanza degli oggetti custoditi;
- il Museo della storia e della navigazione, fondato nel 1773 dalla donazione della collezione privata del medico Nicholas fon Himsel, il più grande contenitore di reperti di cultura Lettone;
- il Museo della guerra, situato all'ingresso della città vecchia, che racconta le battaglie per l'indipendenza Lettone.

Oh grazie al cielo, qualcosa che non sia calcio! E com'è che quando io ho proposto questi musei avevi mal di testa?

35. Se pensi che ci sia un problema ma non sai spiegarti quale sia, sei solo tu che ti stai facendo le seghe mentali, finiscila di rompere i coglioni!

Caro è difficile dire a qualcuno che il problema è lui... per la cucina e per il sesso vuoi essere guidato passo passo... per ascoltare la sacrosanta verità devo aspettare che il tuo cervello si accenda durante la pubblicità tra i due tempi di una partita. Vuoi far sesso con una donna che ti odia anche se non sei poi tanto bravo. Ti metti a letto con un raffreddore. Ti piace guardare le gnocche ma poi tromberesti una bambola gonfiabile. Cerchi di darti autostima e poi però chiedi: ti è piaciuto? Non dire che siete semplici... avete regole del calcio anche nella vita e sei già da tanto in fuori gioco.
Tutto quello che ti chiedo e di lavarti i pedalini, pulire il water e prendermi una birra e puoi anche uscire con la lampo aperta... allora non sono io che non so spiegarmi, sei tu che hai bisogno di un esame audiometrico.

E' CHIEDERE TROPPO????????????????????

Non hai detto le paroline magiche: per piacere.

Dopotutto noi uomini siamo molto semplici.

Semplice è sinonimo di stupido... Sinonimo non è il nome di un terzino di una squadra argenita.

Sunday, May 03, 2009

Fiori veri e d'artificio!