This blog is moderated! Dot not leave anonymous messages because I won't even open them and will directly reject them. Any attempt to spam this blog ends directly in the spam filter of my gmail account.

Tuesday, October 21, 2008

Dear Members of the Academy, please help Italy say "no" to crime: Award Gomorra with an Oscar!
http://en.wikipedia.org/wiki/Gomorra_(film)

The guy who wrote the book is now under constant escort since he is constantly threatened by criminals! Help us say "no"... kill us all! Better dead than forced to obey you!

L'appello sottoscritto da Dario Fo, Mikhail Gorbaciov, Gunther Grass, Rita Levi Montalcini, Orhan Pamuk e Desmond Tutu


Roberto Saviano è minacciato di morte dalla camorra, per aver denunciato le sue azioni criminali in un libro - Gomorra - tradotto e letto in tutto il mondo.

È minacciata la sua libertà, la sua autonomia di scrittore, la possibilità di incontrare la sua famiglia, di avere una vita sociale, di prendere parte alla vita pubblica, di muoversi nel suo Paese.

Un giovane scrittore, colpevole di aver indagato il crimine organizzato svelando le sue tecniche e la sua struttura, è costretto a una vita clandestina, nascosta, mentre i capi della camorra dal carcere continuano a inviare messaggi di morte, intimandogli di non scrivere sul suo giornale, Repubblica, e di tacere.
Lo Stato deve fare ogni sforzo per proteggerlo e per sconfiggere la camorra. Ma il caso Saviano non è soltanto un problema di polizia. È un problema di democrazia. La libertà nella sicurezza di Saviano riguarda noi tutti, come cittadini.

Con questa firma vogliamo farcene carico, impegnando noi stessi mentre chiamiamo lo Stato alla sua responsabilità, perché è intollerabile che tutto questo possa accadere in Europa e nel 2008.

DARIO FO
MIKHAIL GORBACIOV
GUNTHER GRASS
RITA LEVI MONTALCINI
ORHAN PAMUK
DESMOND TUTU

Firmate per appoggiare Saviano:

http://www.repubblica.it/speciale/2008/appelli/saviano/firme_raccolte_149.html


Il mio pensiero:
Non mi frega un accipeppa della responsabilità dello Stato, lo Stato è infiltrato e si sa.
Non mi frega assolutamente niente delle sue responsabilità.
Ma questo ragazzo ha osato raccontare la verità e viene minacciato... e basta sentire le parole che dice quando va alle fiere del libro sul potere del lettore, di chi acquista i libri.
Comprate sto cacchio di libro anche se non lo leggerete! Compratelo per dire NO!
Secondo mio padre: sto ragazzo prima o poi se lo stampano... si sono stampati Falcone e Borsellino con la scorta.
Ecco, ma se questa volta anche noi possiamo fare qualcosa per evitarlo, non vale la pena di tentare?

Saviano, io ho una casa in campagna... è fuori mano... non ti affittano le case a Napoli per paura? Vieni da me. Male che vada mi mettono una bomba sotto casa e allora dove starebbe il problema: si schiatta una volta sola! Ma almeno non campo da pecora.


2 comments:

teodora said...

Il problema è che di gente come Saviano ce n'é poca. Se fossero tutti come lui non esisterebbe più da un pezzo la criminalità organizzata.

Deda said...

è vero. Tuttavia considera che da 10 anni a questa parte c'è stato un cambiamento nella gente... volendo molti più commercianti, ad esempio, dicono di NO al pizzo o denunciano i propri aguzzini.
Anche la denuncia di certi casi di malasanità fanno parte una lotta al crimine organizzato (non si chiamerà camorra o mafia però quello che si viene a creare in certi ospedali è mooolto simile).

Almeno gli Italiani hanno smesso di lamentarsi solo col vicino e iniziano a lamentarsi con chi di dovere... e hanno scoperto di avere una voce.

Forse non tutti possiamo parlare o sappiamo farlo, come Saviano, però nel nostro piccolo possiamo magari appoggiare chi ha parlato anche per noi!

La risposta parte anche solo da un avallo.