This blog is moderated! Dot not leave anonymous messages because I won't even open them and will directly reject them. Any attempt to spam this blog ends directly in the spam filter of my gmail account.

Thursday, April 30, 2009

Buon Primo Maggio!

Non so voi come lo trascorrerete ma io  vado in ritiro con gli acquerelli a spassarmela... 
Per cui vi faccio tanti auguri anche se siete precari, anche se siete a progetto, anche se lavorate solo per la stagione, anche se avete appena perso l'impego e anche se siete pensionati.

Il lavoro nobilita l'uomo e lo rende pari a una bestia - dice il proverbio - ma essendo un diritto e un dovere è giusto festeggiarlo come si deve: cioè come massimo tentativo di bloccare la pigrizia!
Che poi questa non si blocchi manco sul lavoro è segno di cattiva genetica... tuttavia il tentativo c'è stato! 
E proprio perché il lavoro diventa sempre più raro è un buon motivo per considerarlo più prezioso e in quanto tale va considerato. E' la legge della domanda e dell'offerta.

Per fortuna c'è il contrario dell'ozio altrimenti saremmo gelatine amorfi!

Per quelli che non hanno un lavoro e lo cercano, voi sì che sapete quanto prezioso sia e più di tutti andate in giro a festeggiare qualcosa che, prima o poi, verrà a benedire anche le vostre vite... non demordete.

Monday, April 27, 2009

Sarebbe da piangerci ma è....

....la barzelletta del giorno!

In ospedale, facendo la fila per pagare il ticket e prenotare visite ed esami.
Un anziano signore discute in dialetto con la sportellista.
Signore: quando?
Sportellista: ho detto: se lo prenota ora può fare l'esame nel 2010?
Signore: nel 2010? Ma io mi devo operare mo'!
Sportellista: non ce ne sono prima.
Deda - di passaggio dietro il signore: si butti a terra e si faccia ricoverare al pronto soccorso, vedrà come glielo fanno l'esame.

25 Aprile. Napoli.
Arriva la metro. La folla sulla banchina applaude.
Considerazione: a Napoli se qualcosa funziona l'evento va festeggiato.

--------------------

Joke's on...
...who?

Lining up at the hospital at the bureau where you make reservations for tests and visits and where you pay the participation fee to State Medical expenses.
An old man is speaking in dialect to the clerk.
Man: When?
Clerk: I said, if you make a reservation now for the test you cane make it in 2010.
Man: 2010? But I have to get surgery soon.
Clerk: it's the earliest I can find for you.
Deda - passing by: sir, drop to the floor and get them to take you to ER they'd test you right away then.

Naples. April 25th (Indipendence Day).
The subway station. People waiting for the train.
The train arrives, people applauds.
Conclusion: when something works in Naples... it calls for a celebration.

Sunday, April 26, 2009

Osamushi aggiornato!!!!

Vedere per credere!
Siamo citati sulla Home del sito ufficiale della Tezuka Pro. freccia

Ringraziamo per la fiducia accordataci e lo staff per l'ottimo lavoro svolto. E per festeggiare il compleanno di Astroboy, che cade in Aprile, inauguriamo la sezione dedicata a questo bellissimo manga. Inoltre...
Fumetti:
Dororo a cura di Paul_V. Astroboy a cura di AA.VV.
Curiosità: Hoshi Hyuuma ci aggiorna la track list raves. Online anche in mini reportage da Tokyo Anime Fair.
Aggiornate le News, Edizioni e Bibliografia.

www.osamushi.it
Napoli Comicon
Sarà un post polemico... non mi mette di buon umore un gashapon fallato.

Non avevo molta voglia di andarci quest'anno, infatti avevo pianificato di andare al compleanno di mia nipote invece... ma i viaggi per Torino si sono rivelati poco economici e comunque il desiderio di uscire con i ragazzi del forum era tanto.
Assalita da stanchezza e voglia di svago son partita...


La fiera
Quest'anno insolitamente miserabile. Mi è preso lo sconforto appena entrata e meno male che mi ero risparmiata la fila del biglietto grazie a quel genio di Tati che è andata a fare la fila per tutti!

Non penso fosse solo impressione mia che occupasse uno spazio inferiore... tuttavia la verità forse era una sola: c'erano meno stand. Spiccavano i buchi lungo i corridoi e si transitava. Quando mai è stato possibile transitare al Comicon?
Mancando stand con materiale esclusivamente originale pullulavano stand con materiale misto originale/tarocco. Forse non ci avevo mai fatto caso e sta roba c'era anche l'anno scorso... eppure quest'anno i tarocchi si sprecavano... e non solo erano tanti i tarocchi ma giravano prezzi allucinanti.

Io ho fatto male i miei calcoli quest'anno. Non avendo avuto modo di guardare internet prima di andare ero rimasta con la vecchia quotazione dei gashapon e ci ho rimesso circa 10 euro. Ma l'incazzatura sta altrove: essendoci un solo vero gashaponaro, lo stand era allucinantemente affollato e il mio acquisto è stato affrettato lasciando sul banco parte di un pezzo. Io li avevo chiesti tutti imbustati e loro quelli che avevano imbustati me li hanno dati imbustati e quelli che non erano imbustati me li hanno presi dal bancone.

Non comprerò mai più alle fiere!

I pezzi sul banco sono sempre: montati male, impolverati e sporchi della colla del nastro adesivo. Per questo c'è il rischio di perdersi i pezzi nel chaos senza rendersene conto.
Ma soprattutto perché non c'erano pezzi imbustati per il set del mio acquisto? Ovviamente perché la gente si vende i pezzi singoli spaccando i set pur di vendere!

Ah già questo doveva dirmi di andare via... ma l'astinenza da pvc è una brutta bestia!

I prezzi più assurdi: 60 euro per il set di Lady Oscar, gente che vende la Memole singola a 15 euro e il pezzo con la Mariel (che vale molto meno a 23 euro). Mi hanno sparato 10 euro per un piccolissimo pezzo di tetsujin 28 (e anche quello erano disposti a vendermelo rompendo un set).
Il gashapon in mano al collezionista occasionale perde il suo valore anche presso i venditori. Chi ci rimette è il collezionista vero.

Del resto è così anche per i manga no?
La richiesta del mercato consumista fa arrivare in Italia roba illegibile e da galera... e i fumetti che veramente sono a un passo dal romanzo e dal capolavoro non vendono affatto e non arrivano più.
E' così per la Tv e per i libri!
E' così per il cinema!

Ovviamente la gente si merita quello che cerca e che vuole: Amici, il Grande Fratello, Cantami una Canzone, 3 metri sopra il cielo, Twilight, Jago e il film panettone di Natale! Tutto vi meritate, tutto!
Ma mentre voi siete ignoranti e contenti chi ci rimette per questa scelta della maggioranza è sempre la voce fuori dal coro, no?
Gran bell'egoismo, grazie!

Oddio - direte - De' stai a fa tutta sta tragedia per dei gashapon? Con tutti i mali che ci sono nel mondo?

Ma il gashapon è sempre il giusto pretesto per una riflessione più universale bla bla bla! Lo sniffamento sciamanico del sacro pvc bla bla bla mette in contatto con esseri empirici e soprannaturali.... bla bla bla bla.
http://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.com
Cioè no, raga, siamo pratici, le vostre scelte del cazzo mi costano sempre un fracco di soldi!
http://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.comhttp://emo.huhiho.com
Pretendo l'assicurazione con rimborso per danno da sKamarcitudine!
Io lavoro e pago le tasse e voi col vostro tempo libero scarabocchiate i muri delle città, affiggete adesivi e volantini abusivi, scrivete sugli autobus, vandalizzate la mia vita... tutte robe che poi vengono ripulite coi soldi che io pago di tasse! Ma andate un po' a zappare la terra che l'agricoltura è in crisi!
Fate del bene all'Abruzzo, donate uno dei vostri trenta telefonini a una vittima del terremoto! XDD

Il Meeting

Pranzo da Vanvitelli con cartoccio di zi' Filippa e pizza.
Meloncello a fine pasto doveroso e che ti rimette in pace col mondo... caffè, gelato....
Ritorno in fiera per scorpire che: avevano finito i biglietti alle 3.

La gente, incazzata, gridava: non ci torniamo più a questa merda di Comicon! - e avevano ragione.
Ovviamente il passaparola del telefono senza fili arriva sempre sbagliato: non fanno più entrare nessuno tranne quelli col bracciale giallo dell'abbonameto.
Va bene, ma io ho fatto il giornaliero, se non posso rientrare di pomeriggio voglio la metà del biglietto indietro.

Invece siamo entrati, siamo usciti e abbiamo fatto entrare altri che, venuti da Bari, si sono ritrovati i cancelli chiusi in faccia!

Scusate ma se siete organizzati male, perché non è Castel Sant'Elmo il luogo adatto per fare una simile manifestazione... ecco vi meritate la napoletana reazione di chi si compra un biglietto in due ed entra ed esce facendo il turno.
Del resto c'è la crisi, no?

Meno male che la compagnia era ottima!
Tra imitazioni di attori espressivi come Russel Crowe e Keanu Reeves e tutti i vermi che vengono fuori dal ribaltamento di sassi come Amici e X Factor, che questi incontri sempre portano a galla perché le magagne vengono sempre fuori, abbiamo mangiato, riso e chiacchierato lasciando fuori argomenti che per altri possono sembrare vitali e non lo sono (tipo i complotti ahahaha)!!!!
Ci siamo mangiati della buona cioccolata, sponsorizzata da Carla.
Abbiamo fatto una tavolata con la Prof. Perri a capotavola che sembravamo un affresco di Leonardo da Vinci!
Il pranzo è stato davvero il momento clou della giornata!

I Gashapon

A 4 euro il pezzo dei mini trading di One Piece/Dragon Ball in cross over.
C'erano anche delle trading più grandi assai carucce... quella di Frankie era bellissima ma i personaggi di Dragon Ball affiancati a quelli di One Piece sparivano a livello di qualità e dettaglio (manco fossero state scolpite da persone diverse).
Sono di gommina con un bel sistema di montaggio, non eccelsi nella colorazione e nella qualità delle superfici. Essendo piccoli non si può chiedere molto nel dettaglio.
Il set contiene 10 pezzi: Chopper sulla nuvola d'oro, Goku e Rufy in fusion, Zoro sul drago Shenron, Rufy che fa una kamehameha, Il dragone Shenron sulla Thousand Sunny, Goku con la giacca di Rufy, Vegeta con le spade di Zoro (in assoluto il più brutto e il più venduto! Complimenti acquirenti occasionali, avete lasciato sul banco i pezzi migliori per me!), Nami sulla moto di Bulma, Sanji col visore Sayan, Bulma sulla Going Merry.
Tranne i tre da me selezionati per composizione, fattura, colorazione e qualità gli altri erano piuttosto indegni. Sono alti circa 4 cm.

Spaccando un set sono riuscita a farmi dare, scontato, questo Tetsujin 28.
Alto 7 cm. Un acquisto dettato dalla disperazione.
Non si trova mai niente di Yokoyama e avevo ordinato un set di tetsujin al Sakurashu ma non è mai arrivato. Del resto quel negozio è formidabile, ti ordina il mondo... ma dicono sempre che ti chiamano e poi non lo fanno e se tu non passi spesso si rivendono le cose che hai ordinato.

E io non sono passata spesso perdendomi così i POP che avevo ordinato!
A' rigatoni ne!



Set Ujin di Pat ragazza del Baseball, Conan e Sanpei.
Fattura discreta, l'ho pagato 10 euro in più del suo valore effettivo essendo rimasta alle vecchie quotazioni.

E' pure vero, e dovrei saperlo, che in fiera se ne approfittano sempre.
Oramai l'unico posto dove poter comperare è ebay! Quello è il prezzo e quello ti becchi o ti devi mettere a tirare sul prezzo in fiera ma se c'è ressa non combini un cavolo!
Poi il gashapon è stato preso d'assalto e con ignoranza!
---------------
piccolo spazio pubblicità:
Ma lo sapeve almeno costa state comprando?
Non lo sapete!!!
E informatevi! Non è che ho scritto sto libro per hobby e sport! E non penso assolutamente di arricchirmici (sappiatelo che comprando una copia mi offrite semplicemente un caffè). Questo libro è stato fatto per informare la gente sui gashapon, ma davvero, perché è un bel tipo di collezionismo che riempie la vita di colore e fa al caso dei nostalgici!
Se tutti fossero informati il mercato sarebbe meglio regolamentato!
E comunque al Comicon il libro è allo stand della casa editrice La Torre.


Fine pubblicità.
-------------------------------

Poi finisco sempre col far fare affaroni agli altri, vedi Kyra che si è portata a casa i bobble heads di Yattaman, per intero, inclusa la figura segreta del porcellino porta fortuna, pagandoli manco 5 euro il pezzo.

La fattura di questo set è discreta, di pvc morbido e non lucido... che tende un po' a curvarsi nel tempo e a prendere una pessima postura e quindi se non è infilato bene nelle bustine ti trovi cose che non vanno al loro posto come dovrebbero.
La qualità è discretamente buona. I pezzi vanno a incastro bene.








E' un po' arrabbiato anche lui... perché il prossimo pezzo è:










Il conan senza arpione.... che dà zero valore a tutto il set... già rifilatomi senza foglietti illustrativi!
Lo stand era quello di www.robot-point.com.... da notare che cercare il sito su internet è inutile perché non esiste!
Ho l'email e il numero di telefono di questi signori e ho provveduto a scrivere, intanto, per chiedere una sostituzione della figure o se mi reperivano l'arpione che è sicuramente rimasto sul loro bancone.
Ovviamente vi terrò informati sulla faccenda perché acquistare in Italia è sempre un terno al lotto e anche questo fa di noi un Paese un po' troppo di serie B.


Speriamo bene comunque perché sono parsi assai simpatici e gentili e, a parte i prezzi esosi, comunque ben forniti di altre cose a prezzi decenti.

Innegabilmente l'acquisto di questo set è stato dettato dalla presenza di Sanpei di Yaguchi per il quale ho sviluppato un amore ancora più viscerale dopo aver letto i suoi manga!

Portateci più manga di Yaguchi in Italia, grazie!

Saturday, April 25, 2009

Gashapon Hunter al Comiconhttp://emo.huhiho.com
Ragazzi, chi fosse ancora in cerca del libro può reperirlo al Comicon di Napoli.
Visto che c'è ancora la domenica e io l'ho scoperto solo oggi lo faccio presente.
In pratica se passate allo stand della casa editrice La Torre, trovate anche il mio librino (e quello sul cosplay).

Thursday, April 23, 2009

Caro signor Grom perché non viene a Roma? (<---- questo è un invito, non domanda retorica o domanda effettiva)

I nordici di: Torino • Milano • New York • Parigi • Tokyo • Venezia • Firenze • Bergamo • Bologna • Genova • Sanremo • Ferrara • Mantova • Mestre • Trieste • Chioggia • Novara • Padova • Parma • Perugia • Treviso • Asti • Cuneo • Chieri • Casale

Hanno la fortuna di avere nella loro città, da qualche tempo, almeno uno delle gelaterie aperte dal signor Grom e dal signor Martinetti. Dal 2003, partendo da Torino, le scelte di questi due signori hanno portato file di 15 metri minimo attorno ai loro negozi... perché?

Ora io sono del 1973 e quando ero piccola il gelato aveva un certo sapore: era artigianale, era fatto con prodotti del luogo e non era mai troppo dolce. Non sono una grande amante del gelato, da piccola lo ero ma da grande ho sviluppato un maggiore interesse per ciò che è salato, aspro o amaro... tuttavia, mentre vivevo in America, mi ritrovavo spesso a cantare le meraviglie del gelato paragonato all'ice-cream.
Nel 1998 quando assaggiai Hagen-Daaz la prima volta non potei fare a meno di fissare dritto negli occhi il mio team leader, di origine tedesca, che me ne decantava le lodi per chiedergli: ma tu lo hai mai mangiato un vero gelato italiano?
Per me era peggio dei gelati confezionati e pagarlo un sacco di soldi perché c'era il mou nel fondo e i croccantini e gli zuccherini sul cono non costituivano nessuna attrattiva.

Diciamolo che fin da bambina una cosa è rimasta invariata: ho un palato limitato che ama sapori blandi o estremamente speziati e non ciò che sta nel mezzo (piccante e dolce: aglio e cipolla non devono entrare nei miei piatti).

Quel gelato tanto decantato dal mio team leader per me sapeva di zucchero e caramelle per cui la mia sentenza fu: scusa, questo lo mangi te, io vado a comprarmi un Twix che mi evito anche la reazione intollerante al latte.
Andando a vivere in America mi trovai di fronte nuovamente ad Hageen-Daz e ad altre marche locali come Ben and Jerry. E' inutile dirlo ma per sette anni, mentre vivevo là, io non ho mangiato né gelato né pizza e ho sempre messo i miei amici in difficoltà quando si trattava di decidere dove andare per cena: perché vi ostinate? Andiamo al cinese, al giapponese o al thailandese visto che qui a San Francisco, non li hanno ancora americanizzati tutti. Un italiano si cucina in casa per cui North Beach serve solo voi. Japantown, Chinatown, Vietnam town... hanno locali pieni di asiatici, quelli sono i posti in cui andare!

Dopo tanti anni, di mancanza non ne ho sentita molto per il gelato, molto più per la pizza ovviamente, ma quando sono tornata - ed era piena estate - mi son dovuta imbattere in una triste realtà: non avrei mai più mangiato il gelato di una volta... si era estinto e quello che cercavano di rifilarmi come gelato era roba fatta con sapori e colori artificiali e taaaanto zucchero.

Non torno certo dall'America per mangiare un robo che fate peggio degli americani, consentitemi.

Per mia fortuna, mia sorella risiede a Torino e sono stata portata spesso e volentieri a prendere il gelato da Grom, ritrovando quei sapori perduti, voglio dire il locale è presidio slow food, ha ingredienti biologici, usa la panna, fa prodotti per celiaci e non usa emulsionanti né addensanti di sorta. Lo promette all'ingresso tutto ciò, se non fosse vero rischierebbe la galera!

Il pistacchio non è verde è color pistacchio. La cioccolata sa di cacao. Il gelato alle nocciole è fatto con le nocciole delle Langhe....

poi un giorno arrivò LUI: Il caramello al sale!http://emo.huhiho.com
Signor Grom... so che Roma ha il numero di licenze chiuso e limitato... ma lo corrompa un gelataio e si apra un negozio dietro al Pantheon, metta sto caramello al sale fisso nel menu e le prometto fedeltà eterna con la mia testa sotto i suoi piedi e si può pure muovere.
La prego, venga a Roma!

Domani apre a Tokyo... Tokyo sì e Roma no?

Wednesday, April 22, 2009

Saturday, April 18, 2009

Aliens on Earth!
Come aliene su questa Terra!


My mom is incredibly attracted by orchids... so she took me to see some in a flower show and incredible feeling I got by looking at them was to be staring at some amazing, alien creatures.
Mia madre è terribilemente attratta dalle orchidee e mi ha portato a vederne alcune in una mostro a loro dedicata. La sensazione che ho avuto osservando queste piante è stata di trovarmi di fronte a delle meravigliose creature aliene.



Some of them were really expensive... up to 3.000 euros the plant but they were not for sale. Apparently the guy... "breeds" them and create new types of flowers and he consider those rare until he can manage to make enough plants to be able to sell them.





Alcune piante erano davvero costose a raggiungevano i 3.000 euro. Non era in vendita però, il tizio che le incrocia ti mostra i suoi risultati ma non vende le piante finché non ne ha prodotte a sufficienza da potersi permettere di poterle vendere.








His passion for orchids he inherited by his dad. His dad was an ebanist and in his spare time he would buy orchids and try to mix them up with some weird flower marriage... in a few years he started going around collecting informations and "species" he didn't have. In the end he managed to have all these little aliens growing around his house and his son decided to continue the thing and make a business out of it.






La passione del vivaista per le orchidee è ereditata dal padre. Suo papà era un ebanista che nel tempo libero collezionava orchidee e le faceva sposare tra di loro nel tentativo di inventarsi qualcosa di nuovo... dopo qualche anno la passione lo ha portato in giro, per fiere, a vincere premi anche, a collezionare nuovi alieni che ancora non aveva catturato, informazioni utili fino a ritrovarsi la casa invasa da queste strane creature.


If you are Singaporean, probably, this is not something particularly cool or new to look at. Of course you guys have a whole botanical garden filled with orchids... but you know Italy doesn't quite have the climated and the ground to keep these things alive and to me seeing someone making a living out of it is still pretty amazing!


Probabilmente, se siete di Singapore, tutto questo vi sembererà piuttosto sciocco e non particolarmente interessante. Ovviamente a Singapore avete un intero orto botanico pieno di orchidee, è il vostro fiore nazionale, del resto... ma in Italia non abbiamo proprio il clima e il terreno adatti a far sopravvivere queste creaturine e per me vedere qualcuno che vive in funzione di queste piante e ne ha fatto un mestiere è qualcosa di ammirevole.











This one was very rare and expensive.

Questa era rara e cara.





All my best wishes to those who decide to raise a little alien in their houses: they look pretty, they look friendly, they look clever too somehow. It seems to me it might be one of those super zen hobbies that could help one relax.

Buona fortuna a tutti coloro i quali decidano di adottare una piccola aliena: sono carne, sembrano socievoli, sembrano anche tanto intelligenti. Probabilmente è anche uno di quegli hobby rilassantissimi che fanno tanto bene alla pazienza.

Thursday, April 16, 2009

Caro Gesù, da Trenitalia salvaci tu!
Nemmeno Lui ci può salvare? Eppure questo adesivo, incollato sulla porta a vetri del treno, era piuttosto emblematico e invitava alla preghiera: aiutaci Tu!


Non sgrassano mai?
Chi viaggia con i regionali si fa sempre il segno della croce con la mano sinistra prima di salire. Io sento spesso la gente al Nord lamentarsi dei loro regionali e mi viene da sospirare: ah, ci stessimo noi male come voi! Tranne quelle quattro diligenze al kerosene che ancora girano per i paesini di montagna avete comunque belle vetturine coi sedili azzurri da prima classe e ogni tanto vi dicono anche il nome della fermata!
Ma se vi capitasse la tratta Roma-Napoli... allora vedreste il peggio!

I sedili "puliti"...
Se si è un pendolare su quella tratta, e si abiti nel basso Lazio,ci si augura sempre di beccare il treno che ferma al di qua del Garigliano perché se malauguratamente si dovesse perdere quel meraviglioso regionale che parte a ogni ora:49... poi non si ha scelta, c'è solo lui: Il Roma-Napoli, quello che non viaggia solo lungo la tratta ma che da Napoli arriva e a Napoli va.

Il carro bestiame per intenderci.

Probabilmente le foto potranno spiegare meglio il sentimento di chi si appresta a salire, contro voglia, su questo malaugurato velivolo di malattie... perché il colera è assicurato a meno che non ti fasci bene nel cappotto ed eviti di poggiare la testa e le mani sui sedili.
Quando scendi porta pure gli abiti all'inceneritore!

I poggiatesta marroni.
Cari amici campani per quanto la gente continui a lamentarsi dicendo "è una vergogna, trenitalia non pulisce" oppure "I treni sono così perché è anche la gente che la riduce così", entrambi pensieri veri ed esatti, ahimè, perché la compartecipazione nella colpa è innegabile... a me viene da chiedervi solo una cosa: a voi davvero va bene viaggiare su questo tipo di carrozze?

Se la risposta è sì allora io vi prego, vi esorto e vi incoraggio a tenerveli questi treni e a non mandarli nel Lazio - dove non è che viaggiamo in carrozze di lusso ma quanto meno non sono in queste condizioni. (Nel senso che la muffa non la becchi e i sedili non sono rotti e i cestini sono vuoti.)

Se la risposta è no allora io vi prego, vi esorto e vi incoraggio a fare qualcosa a riguardo per il vostro bene e il bene di chi, indirettamente, è costretto a ciucciarsi le carrozze che da Napoli vengono mandate a Roma per tornare poi a Napoli peggio di prima.

Tutto rotto, tutto sporco.
Quale delle cinque ditte preposte alla gestione delle nostre ferrovie si occupa dei treni campani?

Non lavano mai a terra? C'è la muffa!
Questa porcheria la respirate, ve la portate a casa, ve la passate sulla faccia e nei capelli quando vi grattate, la ingoiate quando vi rosicchiate le unghia, vi resta attaccata a telefonini e ipod... oltre a pregare il Gesù incollato sulla porta a vetri della prima carrozza, non si potrebbe fare qualcosa tutti insieme per porre fine a questo sfacelo?

1) si potrebbe magari smettere di fumare sui treni.
2) si potrebbe magari evitare di sporcare e pensare che il treno non appartiene solo a noi (non posate i piedi sulle poltrone, per piacere).
3) si potrebbe evitare collaborare col capotreno che ti chiede di stare buono perché la polfer si trova solo in tre stazioni nel basso Lazio e lui è da solo e sta facendo il suo lavoro.
4) si potrebbe magari chiedere di più a trenitalia mandano pacchi e pacchi di lettere...
5) si potrebbe denunciarli in gruppo perché se ti prendi la rogna o la febbre per un morso di zecca hai tutto il diritto di voler mandare in galera chi il treno non lo pulisce.

Non svuotano mai i cestini?
Insomma possiamo collaborare per vivere tutti meglio a questo mondo o dobbiamo continuare a spacciarci per un Paese del terzo mondo da Roma in giù? (Roma inclusa!)
Non siamo italiani solo quando si vince la coppa del Mondo! A essere nel G8 non può essere questa Italia qua... è decisamente solo quel gruppo di regioni dove tutto funziona come dovrebbe e il resto è polvere ficcata sotto i tappeti.
Ma nessuno di voi è stanco di essere la polvere spazzata sotto il tappeto? Fatemi sapere! Solo io mi sento esasperata da queste situazioni?